Chi siamo

Il Circolo Culturale Don Bosco nasce circa 30 anni fa su impulso di alcuni giovani cesanesi con la passione per l’arte, lo spettacolo e la cultura, ma solo recentemente si è ufficialmente costituito proponendosi sul territorio con una nuova veste, infatti, oltre a essere il tradizionale organo direttivo di Excelsior Cinema&Teatro, il CCDB propone iniziative di alto livello culturale e che hanno l’obiettivo di offrire opportunità di approfondimento e di riflessione su temi di interesse comune, individuati nell’ambito dell’attualità e della cultura, utilizzando i mezzi di comunicazione del cinema, teatro, conferenze, mostre e nuovi media.
Oltre alle proposte più consolidate (cinema e teatro) si propongono quindi eventi ad hoc quali, negli anni scorsi, il ciclo di incontri “Integralismi e Integrazione” con il Cardinal Martini, il Prof. Diamanti ed il Prof. Ambrosiani, il convegno “La città: scenografie per vite possibili” con il Prof. Cacciari e l’arch. Mario Botta e il convegno “Uomo e Creato” con il il Prof. Cacciari e Fratel Enzo Bianchi.

Il CCDB si propone le seguenti finalità:

  • Finalità culturale: attraverso la proposta, la riflessione e l’approfondimento soprattutto negli ambiti cinematografici, teatrali, musicali, artistici, filosofici e scientifici;
  • Finalità sociale: attraverso la proposta di riflessione e approfondimento su temi sociali e politici di rilevante interesse per le donne e gli uomini ai quali il Circolo si rivolge;
  • Finalità pastorale: per sottolineare la rilevanza umana, sociale e culturale del messaggio evangelico e del suo viverlo nei luoghi e nei tempi dell’attualità.

Le citate finalità saranno perseguite con particolare attenzione ai seguenti destinatari:

  • I soci del Circolo: per sostenerne la crescita umana e culturale, attraverso l’espressione della personalità di ciascuno, il libero confronto delle idee e la formazione specifica sugli ambiti di azione e riflessione del circolo stesso.
  • Le donne e gli uomini della propria comunità: per contribuire alla crescita umana e culturale e promuovere l’acquisizione di crescente responsabilità e consapevolezza per il ruolo di ciascuno nelle reti sociali locali e globali.
  • Le realtà territoriali in grado di influenzare – con le proprie decisioni – la vita delle donne e degli uomini del territorio: per stimolare, sostenere e criticare le decisioni che influenzano il benessere umano, civile e ambientale.

Ciascuna finalità viene perseguita attraverso l’individuazione di obiettivi operativi, concreti e misurabili definiti dal Circolo stesso sia nell’ambito di specifiche iniziative sia in progetti di medio e lungo termine.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: